9

Nessun problema ragazzi, è solo il nuovo mondo!


Ciao!
Ormai mi sembra sempre più chiaro che siamo in un momento storico davvero pazzesco!

I media stanno lavorando come indemoniati per convincerci che dovremmo seriamente preoccuparci per una crisi economica.
Siamo a una svolta epocale per la gestione dell’energia.
E contemporaneamente dobbiamo assolutamente cambiare il nostro comportamento nei confronti dell’ambiente, non tanto per salvare il pianeta, che sopravviverà benissimo alla specie umana, quanto per tornare a vivere secondo le sue regole. Che poi vuol dire vivere ancora un po’ su questo mondo.
A me sembra chiaro che questa non è una crisi. E’ una trasformazione! E’ una vera evoluzione della vita!
Beh affinché un nuovo mondo nasca e fiorisca ci deve essere necessariamente un vecchio mondo che si accascia, muore e lascia spazio. E a me sembra che questo vecchio mondo ne faccia parecchio di fracasso in questo suo tramonto!
Ma cosa muore precisamente?
Aziende, stati, istituzioni, famiglie, persone che vivono a debito ormai sono agonizzanti. Quindi il sistema basato sul debito muore. Non sta in piedi, il giocattolo si è rotto. Ce ne siamo accorti tutti.
Il pieno di benzina costa mezzo stipendio (per chi uno stipendio ancora ce l’ha). Quasi tutto quello che consumiamo è fatto grazie all’energia prodotta dal petrolio. Non è vero che il petrolio finisce, solo che ormai estrarlo è sempre più costoso e quindi non conviene più come prima. Anche perché se l’energia (petrolio) costa sempre di più, tutto quello che compriamo costa sempre di più. Insomma prima o poi ci schiantiamo.
Il fatto che aria, acqua, terra siano sempre più inquinate ci fa stare sempre più malaticci e fino magari a morire. Siccome morire per queste cose non piace a nessuno presto semplicemente smetteremo di inquinare tutto per produrre qualcosa che forse forse non ci serve poi così tanto.
Finisce proprio un modo di vivere: disposti a tutto per i soldi, fine dell’educazione stile catena di montaggio, fine del cibo industriale, fine della globalizzazione sfrenata, fine delle code in autostrada per andare al lavoro, fine delle vacanze prefabbricate in villaggi che sanno un po’ di plastica, fine di montagne di rifiuti, fine di istituzioni gerarchiche del tipo “uno decide – tutti obbediscono”, fine dei farmaci chimici come unica cura per la carrozzeria (il corpo), ecc… fine di un sacco di cose!
Ecco. Lo sapevo. Mi sono fatto un po’ prendere la mano :)
Insomma cambiamo un po’ il modo di vivere e non è detto che saremo meno felici, anzi!
Muore un mondo fatto a “piramide” e nasce e cresce un mondo fatto a … RETE!
In futuro tutto sarà basato sulla collaborazione, sulla fiducia, sulla partecipazione diretta, sulla conoscenza di quello che consumiamo, impareremo ad avere coscienza di come siamo fatti e quindi capiremo anche come essere più belli, sani e felici! Forse viaggeremo più lentamente ma ci rilasseremo di più e impareremo molte più cose…
Potrei non finire mai.E’ questo il bello! L’elenco non finisce mai!
Ancora più bello è che non sto sognando, tutte queste piccole rivoluzioni stanno già accadendo.
Sono talmente esaltato dal poter assistere a questo grande cambiamento che a volte mi emoziono!
Allora ho deciso.
Un mio sogno è quello di conoscere tutte le persone che stanno migliorando OGGI il nostro mondo e un bel modo di farlo è “aprire le porte di casa” a tutte le persone che vorranno venirmi a trovare. Casa mia è piccola per cui cominciamo con un bel sito!
Benvenuti su www.mind-cafe.com!
Tommaso

9 Responses

12.27.11

Dimmi che sono la prima a lasciare un commento!
Grande Tommy! Era ora!
Un abbraccio Fra

12.27.11

“… Insomma prima o poi ci schiantiamo.” Mi ricorda molto qualcosa da cui tutto questo ha avuto origine. Buon viaggio Tommy, passerò a prendere il caffè.

12.27.11

Bravo Tommi! Mi piace l’approccio e il tuo spirito aggregatore di contenuti. Se vuoi ti linko sul mio sito nella sezione che a breve dedicherò alle idee imprenditoriali e ai nuovi progetti web based!
Un abbraccio
Barbara

12.27.11

Sì! Sei la prima! A Parma siete sempre un passo avanti… :)
Grazie!

12.27.11

Grazie Barbara! Saresti davvero gentile a linkarlo! Se questo sito sta partendo è anche grazie al tuo prezioso aiuto…

12.27.11

Sono orgogliosa di te!! Vai Tommy!!!!

12.27.11

Quasi ad ogni frase vorrei aggiungere: perchè? Mi spieghi meglio questo punto? – quindi per ora dò solo il Benvenuto a Mindcafè e poi…a risentirci! Grande Tommy. Culture Creative!

12.27.11

Ovviamente mi unisco ai complimenti: ci sono tutti i presupposti per creare veramente una comunità di persone che vogliono cambiare il mondo, e questo sito può essere il motore per metterci tutti in contatto!! bravo Tommi!

12.27.11

[…] nel mezzo di epocali cambiamenti e chi lo nega dovrebbe uscire di casa un po’ più spesso. Ognuno di noi ha un ruolo e chi non […]

Leave Your Response

* Name, Email, Comment are Required

Cerca

Iscriviti alla newsletter

Facebook